Il BARENERGY progetto UE - Barriere per variazioni di energia tra i consumatori finali e le famiglie - si propone di individuare la rilevanza e punti di forza dei vari ostacoli per i cambiamenti di comportamento energetico tra i consumatori finali e le famiglie, e per discutere di come le attività delle autorità politiche, produttori di energia e le ONG possono superare queste barriere. Si affronterà cambiamenti nel comportamento dei consumatori lungo due dimensioni. Il primo è il risparmio energetico e il miglioramento dell'efficienza energetica all'interno delle famiglie, il secondo è mutamenti verso tecnologie energetiche più sostenibili e rinnovabili. E 'anche preoccupato per la relazione tra queste tre strategie; abbassare e spegnere, l'acquisto di elettrodomestici energyefficient, e lo spostamento di (altri) vettori di energia sostenibile. Ostacoli al cambiamento Sulla base dello stato dell'arte sei ostacoli al cambiamento energetico presso i consumatori finali havebeen identificati, classifica dal macro al micro prospettive. Vale la pena notare che queste barriere sono strettamente correlate tra loro, e talvolta può essere difficile separare. Tuttavia, in una discussione analitica è fecondo distinguere tra: Barriere fisiche e strutturali Barriere politiche Le barriere culturali-normativo o sociali Ostacoli economici Barriere basate sulla conoscenza. Barriere individuale psicologiche Finestre di opportunità Il progetto particolarmente discutere le potenzialità di cambiamento in relazione alle finestre di opportunità. L'idea principale alla base di questa teoria è che nella vita quotidiana è difficile per i consumatori di cambiare i comportamenti e le abitudini, anche se le persone sono ben informati e sono motivati ​​a farlo. Tuttavia, quando le persone fanno certi cambiamenti fondamentali nella loro vita, essi sono suscettibili di modifiche su altri aspetti. Finestre di opportunità non sono solo creati a livello individuale, ma anche dalle autorità politiche e delle imprese. Punto di partenza Il Libro verde dell'UE sull'efficienza energetica fornisce il punto politico di partenza. In fare di più con meno (COM (2005) 265 definitivo, del 22 giugno 2005), la Commissione individua tre settori specifici per misure di politica energetica: Edifici, Elettrodomestici e Limitare il consumo di carburante dei veicoli. Il progetto è limitata al comportamento e le barriere per le modifiche fra gli individui e le famiglie in questi settori. Quadro teorico Esso combina un approccio individuale e istituzionale. Ciò significa che i comportamenti individuali e di energia domestica e le variazioni di questo comportamento possono essere comprese solo da paesi con una variazione sostanziale nella struttura istituzionale considerare valori individuali, degli atteggiamenti, delle norme e delle conoscenze tra gli individui con il contesto in cui questo comportamento avviene. Per questo motivo, sono stati scelti paesi con una sostanziale variazione nella struttura istituzionale, quali variazioni dei fornitori di energia,.
купить крем для увеличения полового члена